Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

Piano strutturale intercomunale

Piano strutturale intercomunale

 

Che cos’è ed a cosa serve il Piano Strutturale Intercomunale

 

Il Piano Strutturale Intercomunale (PSI) è lo Strumento della Pianificazione Territoriale previsto dalla Legge Regionale n. 65/2014, è il luogo di incontro, armonizzazione ed interrelazione con la strumentazione urbanistica sovraordinata (regionale e provinciale), e svolge un ruolo importante nell’indirizzare e coordinare i diversi strumenti di pianificazione: costituisce un ruolo fondamentale per la programmazione operativa.

Il Piano Strutturale Intercomunale consente di delineare una disciplina urbanistica più dinamica e flessibile di quella dei Piani tradizionali, rinviando agli strumenti urbanistici ‘operativi’ (di più facile gestione anche sotto il profilo procedurale) il compito di definire nel dettaglio la disciplina dei territori.

In sintesi il Piano Strutturale Intercomunale permette di:

  • Studiare, conoscere e rappresentare lo stato attuale del territorio dell’ambiente, del paesaggio e degli insediamenti;

  • Riconoscere, individuare e valorizzare le risorse ambientali, economiche, storiche e sociali del territorio, definite dalla legge regionale Patrimonio Territoriale;

  • definire scelte strategiche e delineare previsioni di assetto e sviluppo sostenibile del territorio.

Il PSI, oltre ai contenuti precedentemente elencati, definisce e determina le politiche e le strategie di area vasta in coerenza con la pianificazione sovraordinata, con particolare riferimento a:

  • razionalizzazione del sistema infrastrutturale e della mobilità, al fine di migliorare il livello di accessibilità dei territori interessati, anche attraverso la promozione dell’intermodalità;

  • attivazione di sinergie per il recupero e la riqualificazione dei sistemi insediativi e per la valorizzazione del territorio rurale;

  • razionalizzazione e riqualificazione del sistema artigianale e industriale;

  • previsione di forme di perequazione territoriale.

 

 

- Chi è il garante per l'informazione e la partecipazione e quali sono i suoi compiti

- Il procedimento amministrativo di formazione del piano: tappe, durata indicativa, fasi di partecipazione

- I documenti del piano

- Organismi coinvolti nel procedimento

- Rassegna stampa e news inerenti il Piano e il suo sviluppo