Unione Valdera > FIBRA OTTICA NEI COMUNI MEDIO-PICCOLI: VISTI I RITARDI NELL’ATTIVAZIONE, IL DEPUTATO LUCIA CIAMPI (ANCHE IN VESTE DI SINDACO E PRESIDENTE DELL’UNIONE VALDERA) CHIEDE SPIEGAZIONI AL GOVERNO E UNA VELOCE ATTUAZIONE DEL PIANO PER LA BANDA ULTRALARGA

Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

FIBRA OTTICA NEI COMUNI MEDIO-PICCOLI: VISTI I RITARDI NELL’ATTIVAZIONE, IL DEPUTATO LUCIA CIAMPI (ANCHE IN VESTE DI SINDACO E PRESIDENTE DELL’UNIONE VALDERA) CHIEDE SPIEGAZIONI AL GOVERNO E UNA VELOCE ATTUAZIONE DEL PIANO PER LA BANDA ULTRALARGA

FIBRA OTTICA NEI COMUNI MEDIO-PICCOLI: VISTI I RITARDI NELL’ATTIVAZIONE, IL DEPUTATO LUCIA CIAMPI (ANCHE IN VESTE DI SINDACO E PRESIDENTE DELL’UNIONE VALDERA) CHIEDE SPIEGAZIONI AL GOVERNO E UNA VELOCE ATTUAZIONE DEL PIANO PER LA BANDA ULTRALARGA

Una questione che tocca da vicino molti cittadini e tantissime imprese del territorio comunale di Calcinaia, ma anche di quello più vasto della Valdera.

Le tecnologie dell'informazione e della comunicazione sono il settore che più di ogni altro dà impulso e sostiene lo sviluppo di un paese e, da questo punto di vista, le reti di nuova generazione a banda ultra larga cominciano ad essere essenziali per la crescita economica, sociale ed occupazionale di un territorio come quello della Valdera.

Dopo evidenti ritardi nell’attuazione del piano nazionale BUL (Banda Ultra Larga) che prevedeva l’intera copertura di Calcinaia con la fibra ottica entro la fine del 2018 (successivamente posticipata a Giugno 2019, stessa cosa è accaduta in altri comuni dell’Unione) da parte dell’operatore che nel 2016 si è aggiudicato il primo bando di gara per lo sviluppo della nuova rete pubblica per la diffusione della banda ultralarga in Toscana e, dopo aver riposto fiducia in un’altra azienda privata che ha predisposto la fibra senza comunque poterla attivare proprio a causa del bando nazionale che aveva premiato un altro gestore, il deputato Lucia Ciampi, in veste di Sindaco del Comune di Calcinaia e Presidente dell’Unione Valdera ha presentato un’interrogazione al Ministro dello Sviluppo Economico, Lugi di Maio.

Stanca di non vedere risultati concreti sul territorio, viste le ingenti risorse destinate a piani infrastrutturali che prevedono una diffusione capillare delle reti in fibra ottica e le pressanti richieste dei cittadini, Lucia Ciampi ha sollecitato il Ministro Di Maio e l’attuale Governo: “Appare evidente che la mancanza di informazioni certe sulla copertura della banda larga stiano creando gravissime difficoltà non solo ai cittadini interessati ma soprattutto alle aziende che sono nell’impossibilità di programmare attività ed investimentidichiara Ciampi nell’interrogazionecome appare altrettanto evidente che il cronoprogramma di Open Fiber debba essere attentamente monitorato e che vengano previste, in caso di perdurate e gravi inadempienze, altre opzioni per ottenere una copertura della banda ultralarga in tempi certi”.

Considerate queste premesse la deputata Ciampi ha chiesto in tempi brevi risposte ed interventi in questo campo domandando al Ministro della Sviluppo Economico Di Maio: “Quale sia ad oggi lo stato di avanzamento del piano per la banda ultralarga in Toscana ed in particolar modo nei comuni medio piccoli e se il Governo non ritenga necessario, qualora vengano appurati gravi ritardi attribuibili al soggetto titolare della gara d’appalto, di promuovere apposite iniziative al fine di velocizzare la realizzazione della copertura telematica nelle aree interessate”.

Una volta ottenute risposte concrete queste verranno prontamente comunicate a tutti cittadini dell’Unione Valdera.