Unione Valdera > TOUR OPERATOR E BLOGGER DA SPAGNA ED ITALIA PER PROMUOVERE VIAGGI IN VALDERA TRA ARTE, NATURA ED ENOGASTRONOMIA

Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

TOUR OPERATOR E BLOGGER DA SPAGNA ED ITALIA PER PROMUOVERE VIAGGI IN VALDERA TRA ARTE, NATURA ED ENOGASTRONOMIA

TOUR OPERATOR E BLOGGER DA SPAGNA ED ITALIA PER PROMUOVERE VIAGGI IN VALDERA TRA ARTE, NATURA ED ENOGASTRONOMIA

Sono già in Valdera, o meglio nel vero cuore della Toscana, per ammirare invidiabili scorci paesaggistici, eccellenze del settore enogastronomico, locali caratteristici, installazioni artistiche, prelibatezze e specialità culinarie e tutta la cultura che si respira nei molti musei presenti nel nostro territorio.

L’Ufficio Turistico in collaborazione con l’Unione Valdera ha infatti organizzato da Giovedì 30 Novembre a Sabato 2 Dicembre un educational tour molto serrato per tre agenzie di viaggi e quattro blogger (specializzati in “food and travel”) provenienti da Spagna ed Italia che è stato presentato da Marco Gherardini, Vice Presidente dell’Unione con delega alle Politiche Turistiche, e Marco Abbondanza, Responsabile dell’Ufficio Turistico della Valdera, nel corso della conferenza stampa che si è svolta nella sede dell’Unione in via Brigate Partigiane a Pontedera.

Siamo molto soddisfatti – ha esordito Gherardini – dell’ottimo lavoro di promozione che l’Ufficio Turistico porta avanti da due anni con questi educational tour volti a far conoscere i tesori della Valdera a potenziali visitatori provenienti da paesi stranieri e da altre località italiane. Un lavoro certosino che ha portato in questi anni ad un forte incremento dei flussi turistici del nostro territorio . Attraverso la sinergia con la rete museale, le strutture ricettive, le eccellenze del settore enogastronomico e della ristorazione, la Valdera si sta affermando come destinazione alternativa alle tradizionali mete turistiche, configurandosi come la “Toscana autentica”, quella più apprezzata ed amata agli occhi dei visitatori stranieri ed italiani. Una splendida iniziativa che si aggiunge a quella dell’Agenda della Valdera che promuove ogni mese gli eventi organizzati nei vari paesi dell’Unione

Non a caso, come ha sottolineato anche Marco Abbondanza, l’idea di fondo è quella di proporre a tour operator e agenzie di viaggio dei veri e propri pacchetti turistici: “Il nostro è un territorio che si trova a pochi chilometri da un aeroporto molto attivo come quello di Pisa, poco distante dallo scalo fiorentino di Peretola ed a breve distanza dal porto di Livorno. Grazie a questa posizione strategica, alla diffusione dei voli low cost e delle crociere turistiche, possiamo proporre la Valdera come meta ideale per un weekend a tutti i visitatori curiosi e desiderosi di portarsi a casa un ricordo della Toscana più naturale e verace. Quella in cui si possono ammirare scorci paesaggistici di straordinaria bellezza e assaporare cibi di eccellente qualità”.
 
Opportunità che in questi educational tour sarà riservata a Clara Santamaria di Valencia (Spagna), product manager (responsabile per l’Italia) del tour operator “The Wholesaler”, a José Alberto Abad Esteban, responsabile dell’agenzia di viaggi Turitalia con sede a Madrid, a Tamara Cipriani di Bell’Andare (Pescara) che propone pacchetti per luoghi ancora autentici e fuori dai circuiti del turismo di massa, nonchè ai blogger Francesco Leone (Roma) di “Italia Nascosta”, a Veronica Caputo (Roma) curatrice del food blog “MangiaRegione”, Marianna Norillo (Milano) che cura il Travel Blog “Ti racconto un Viaggio” e ancora Clara Maria di Valencia per il blog di viaggi www.lassandaliasdeulises.com

Si tratta di un Educational Tour 2.0 come precisa lo stesso Marco Abbondanza: “Rispetto a quelli organizzati in precedenza, stavolta abbiamo deciso di mettere direttamente in contatto i tour operator con le strutture ricettive del territorio ed anche di proporre pacchetti per una visita della Valdera che potranno essere promossi dalle agenzie di viaggio e valorizzati dai blogger che partecipano a questo giro organizzato dei nostri paesi e delle nostre eccellenze”.

In questi tre giorni sono infatti numerosissime le visite in programma alla scoperta di scorci unici e paesaggi tipici, ma anche di musei e di arte urbana con immancabili tappe enogastronomiche. Non mancherà la visita al Museo Piaggio, fiore all’occhiello del nostro territorio ma anche luogo del “mito” made in Italy, con le vespe che ancora oggi fanno il giro del mondo e sono portabandiera del “sogno italiano”.

Ma per i tour operator e i blogger spagnoli ed italiani sono previste, tra l’altro, anche visite a Toiano, degustazioni al liquori fico Morelli e incontri con l’alta cucina grazie all’esperienza offerta dalla scuola Tessieri.
Un viaggio che potrà essere seguito sulla pagina Facebook dell’Ufficio Turistico della Valdera (Pontedera & Valdera Tourist Information - www.facebook.com/ufficio.pontedera), come conferma la Responsabile della Comunicazione, Maria Rolli, o attraverso i blog e i siti degli ospiti, accuratamente selezionati proprio dall’Ufficio Turistico, di questo Educational Tour.

Un modo per veicolare in maniera forte e incisiva, come del resto testimoniano i dati sui flussi turistici in Valdera che segnano una crescita costante e consistente, l’immagine di un territorio che ha molto da offrire a chi sceglie di vistarlo per un weekend o per un’intera settimana. Un’oasi di pace, bellezza e tranquillità nel cuore della Toscana più autentica.