Unione Valdera > Interrail gratis in Europa per i neodiciottenni

Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

Interrail gratis in Europa per i neodiciottenni

Interrail gratis in Europa per i neodiciottenni

Questa estate molti neodiciottenni avranno la possibilità di viaggiare alla scoperta del patrimonio culturale europeo.

"DiscoverEu" è il nome dato alla nuova iniziativa nata da un’idea proposta all’evento europeo per i giovani (EYE, dall’inglese European Youth Event) promosso dal Parlamento europeo che attraverso lo stanziamento in bilancio di 12 milioni per il 2018 permetterà di offrire un biglietto Interrail gratuito a 20-30mila neodiciottenni per celebrare l’anno europeo del patrimonio culturale aumentando così lo spirito di appartenenza all’Ue fra le giovani generazioni

La prima procedura di registrazione online sarà disponibile dal 12 giugno fino al 26 giugno 2018, attraverso il portale web ‘European Youth’ mentre una seconda aprirà più avanti. Possono partecipare alla prima procedura di iscrizione i cittadini dell’UE che al 1° luglio 2018 abbiano compiuto i 18 anni. Il biglietto consente di viaggiare da 1 a 30 giorni in non più di quattro paesi dell’UE utilizzando il treno come mezzo di trasporto principale.

I vincitori saranno selezionati da un’apposita giuria. 
Un ulteriore round di candidature è già previsto per la seconda metà del 2018 e sarà organizzato sulla base dei fondi rimasti a disposizione e dell’esperienza pilota dei ragazzi partiti in estate.

 

Per maggiori informazioni sul programma, da metà maggio sarà possibile consultare la sezione dedicata all’interno del Portale europeo per i giovani e su una pagina Facebook creata per l’occasione.

Gli eurodeputati ritengono che questo programma sia in grado di far conoscere e comprendere ai giovani le diverse anime dell’Europa e i valori comuni che la sostengono. Pensano che incoraggiare i giovani cittadini europei a viaggiare negli stati membri e incontrare altre persone da altri paesi possa promuovere un’identità europea e rafforzare i valori fondanti dell’UE