Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

SOCIAL DAY: 200 GIOVANISSIMI STUDENTI, OLTRE 2000 EURO RACCOLTI

SOCIAL DAY: 200 GIOVANISSIMI STUDENTI, OLTRE 2000 EURO RACCOLTI

Circa 200 giovanissimi studenti, oltre 2000 euro raccolti. Sono questi i numeri del “Social Day”, la manifestazione dedicata alla partecipazione e alla cittadinanza attiva culminata in Piazza Indipendenza Sabato 14 Aprile. Una vera e propria esplosione di entusiasmo e solidarietà che ha coinvolto non solo alunni e docenti dell’Istituto Comprensivo M. L. King, ma anche numerosi cittadini e cittadine che hanno dato il loro concreto contributo.

L’evento ha rappresentato il momento conclusivo di un percorso di sensibilizzazione, riflessione e azione “dal locale al globale” che ragazzi e ragazze hanno svolto in prima persona, accompagnati da insegnanti e da volontari dell’Associazione Fratelli dell’Uomo. Manufatti di ogni tipo, ma anche giochi e performance, il tutto accuratamente preparato dai giovani nelle settimane che hanno preceduto l’iniziativa, hanno colorato a tinte vivaci il centro calcinaiolo. In moltissimi si sono addentrati, curiosando tra i gazebo allestiti per l’occasione. Tra questi anche il Sindaco, Lucia Ciampi, e l’Assessore alle politiche scolastiche, Maria Ceccarelli.

“L’amministrazione comunale calcinaiola – affermano il Primo Cittadino e l’Assessore -, assieme all'Unione Valdera, ha con ferma convinzione appoggiato questa iniziativa fin dal suo nascere. L’intento è quello di dare ai giovani l’occasione di sperimentare momenti di socialità fattiva e di cittadinanza attiva, soprattutto in una fase particolare come quella che stiamo vivendo: il 70° anniversario della nostra Carta Costituzionale. Un’esperienza come quella del “Social Day” può gettare le basi per una rinnovata sensibilità, può diffondere semi che potranno in futuro germogliare, facendo sbocciare nuovi volontarie e volontari, impegnati sul fronte locale, ma anche su quello nazionale e internazionale”.

Donazione dopo donazione, monetina dopo monetina, la cifra raccolta complessivamente è stata davvero notevole. Sono stati infatti raggiunti i 2137,85 euro. Queste risorse, come precedentemente scelto dai ragazzi, saranno destinate ad alcuni progetti di cooperazione e solidarietà, tra cui:

- il progetto della cooperativa “Teranga” realizzato ad Occhiobello (Treviso) dall’Associazione Libera e dalla Cooperativa Di Tutti I Colori per la costruzione di una rete sociale per fronteggiare il rischio dell’emarginazione dei richiedenti asilo;

- il progetto “Vivere a Malika, nonostante la precarietà economica e la presenza della discarica” in Senegal, realizzato dall’associazione Fratelli dell’Uomo per incentivare la possibilità per i piccoli operatori economici di accedere al microcredito e ad iniziative di formazione professionale

- il progetto “Mojoca, Movimento Giovani di strada di Città del Guatemala”, portato avanti dall’Associazione “Nats Per…” per l’accompagnamento di ragazzi di strada, affinché possano progettare nuovi percorsi di vita con opportunità per loro inedite.