Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

ALLERTA METEO
2 GIUGNO, IL MESSAGGIO DEL SINDACO AI CITTADINI

2 GIUGNO, IL MESSAGGIO DEL SINDACO AI CITTADINI

Celebriamo oggi la Festa della Repubblica Italiana. Il nostro Paese sta cercando di rialzarsi dopo uno dei momenti più difficili della sua storia ed è quindi particolarmente importante mantenere e rinnovare il senso di unità che rappresenta questa giornata. Il 2 giugno di 74 anni fa l’Italia scelse la Repubblica. La Monarchia si era macchiata del sangue delle vittime del fascismo: la decisione che i nostri genitori e nonni presero nelle urne fu ancora più significativa perché si veniva da una terribile guerra che aveva distrutto il nostro Paese. Oggi ricordiamo anche la data in cui le donne italiane votarono per la prima volta su scala nazionale. La possibilità delle donne di votare ci appare oggi scontata. Nonostante ciò, è necessario tenere sempre a mente che c’è stata un’epoca non troppo lontana in cui esse non avevano la possibilità di esercitare questo diritto. Se teniamo questo presente, riusciremo a comprendere meglio le ingiustizie e le discriminazioni che ancora oggi sono presenti nel mondo. Mi pare che più di ogni altra cosa oggi si celebri la possibilità che tutti i cittadini italiani hanno di esprimere la propria opinione e di farla valere in maniera concreta con la pratica del voto. Votare è un’azione bellissima, il cui valore va tramandato alle generazioni più giovani. Non solo. Partecipare alla vita pubblica, nelle varie forme previste dalla Costituzione, è il modo per essere più che semplici spettatori delle vicende di una Nazione: è il modo in cui possiamo esserne attori. Cambiare e riformare è possibile. Combattere le ingiustizie è un dovere. Durante la Seconda Guerra Mondiale molti lottarono per un’Italia libera e adesso la nostra Repubblica è la casa di tutti gli italiani. Buona Festa della Repubblica a tutti! Marco Gherardini sindaco di Palaia