Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

ALLERTA METEO
Attivazione di PagoPA per i servizi scolastici

Attivazione di PagoPA per i servizi scolastici

In aderenza con il programma triennale per l’informatica dell’Agenzia per l’Italia Digitale e della programmazione relativa ai villaggi digitali di Regione Toscana, l’Unione Valdera ha erogato i servizi scolastici (asili nido pubblici, refezione, trasporto scolastico, servizio di pre-post scuola e pedibus)mediante il sistema di pagamento PagoPA. Questo innovativo sistema standardizzato per la gestione dei pagamenti verso la Pubblica Amministrazione, a livello Nazionale, permette agli utenti di avere a disposizione tutti i metodi di pagamento, sia fisici che virtuali, previsti da tale soluzione.

L’avviso di pagamento, in formato digitale, inviato per posta elettronica all’indirizzo indicato nella domanda di iscrizione al servizio, offre una multicanalità di prestatori di servizi di pagamento mediante i più innovativi strumenti di pagamento disponibili, ovvero:

  • on line, dal proprio PC o Smartphone (con carta di credito, PayPal, Satispay, o con il proprio home banking, (circuito CBILL o altro canale messo a disposizione della propria banca)

  • mediante sportelli fisici territoriali, sia esibendo tramite il proprio smartphone il Qrcode dell’avviso di pagamento, sia stampando il medesimo avviso, ed esponendolo presso: uffici postali, SISAL, Lottomatica, Banca 5, Paytipper (qui PAGO), sportelli bancari abilitati compreso ATM (bancomat), grande distribuzione organizzata (GDO)

La digitalizzazione completa del processo di pagamento ed incasso consente notevoli risparmi di gestione e semplifica le attività degli uffici di back office inoltre riconosce al cittadino una parte dei diritti della cosidetta “cittadinanza digitale” (in particolare il diritto di effettuare pagamenti con modalità informatiche sancito dall’Art. 5 del Codice dell’Amministrazione Digitale).