Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

Allerta GIALLA rischio GHIACCIO
ALTRI LIBRI DA RACCONTARE AD ALTA VOCE, ALTRE MIGLIAIA DI EURO DI FINANZIAMENTI INTERCETTATI DALL’UNIONE PER CONTINUARE A LEGGERE FORTE!

ALTRI LIBRI DA RACCONTARE AD ALTA VOCE, ALTRE MIGLIAIA DI EURO DI FINANZIAMENTI INTERCETTATI DALL’UNIONE PER CONTINUARE A LEGGERE FORTE!

Un anno fa la Conferenza Educativa della Valdera è stata scelta dalla Regione Toscana per sperimentare il progetto “Leggere: Forte!”, ovvero quello relativo alle letture ad alta voce e ai suoi benefici.

Infatti stando ai dati diffusi dal gruppo di ricerca dell’Università di Perugia coordinato dal Prof. Batini i ragazzi che “leggono forte” hanno maggiori capacità in matematica, in grammatica e nella comprensione, senza contare che leggere a voce alta fin da piccoli significa entrare in maggior empatia con l’interlocutore da grandi ed è dimostrato che sono migliori i rendimenti scolastici.

Il progetto “Leggere: Forte!” non si è fermato neppure in questo periodo di emergenza sanitaria e, cosa altrettanto importante, comincia ad avere importanti riscontri.

Nell’ambito della Conferenza Educativa della Valdera durante il 2020 hanno partecipato alla formazione organizzata dall’Università di Perugia, 300 educatori e insegnanti, dai nidi d’infanzia sino alle scuole secondarie di secondo grado, per introdurre nella scuola la creazione di un tempo quotidiano dedicato alla lettura ad alta voce delle educatrici e degli educatori, delle insegnanti e degli insegnanti per i loro allievi.

Il gruppo di ricerca ha elaborato anche una bibliografia suddivisa per fasce d’età in cui sono selezionati i libri più adatti e rilevanti per bambini e ragazzi.

L’Unione Valdera che ha gestito la parte amministrativa del progetto, grazie al finanziamento regionale di circa 28.000 €, ha acquistato nell’anno 2020 moltissimi di questi libri e li ha distribuiti con il supporto del CRED Valdera a tutte le strutture educative e a tutte le scuole che hanno aderito al Progetto.

Nel 2021 la lettura ad alta voce prosegue e sono già stati formati on line oltre 50 insegnanti ed educatori che si aggiungono a quelli già formati per continuare l’esperienza iniziata nel 2020. Con un ulteriore finanziamento regionale di 6.530 € anche nel 2021 saranno acquistati nuovi libri che saranno distribuiti alle scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio.

La Presidente dell’Unione Valdera e della Conferenza Educativa Zonale, Arianna Cecchini non nasconde la sua soddisfazione per il felice proseguimento del progetto: “Il fatto che la nostra area sia stata scelta un anno fa dalla Regione Toscana per sperimentare questo innovativo metodo didattico è un vanto e vedere così tante persone coinvolte da questo progetto è sinceramente bello e confortante”.

"Da mamma – ha chiosato la Presidente Cecchini - posso dire che la lettura a voce alta è anche un metodo per rafforzare il legame genitore-figlio; quando una madre smette di cucinare, di fare le faccende, per sedersi e leggere un libro al proprio figlio fa una scelta ben precisa, si prende cura del piccolo. È un atto d'amore".