Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

unionevaldera@postacert.toscana.it
Unione Valdera

ALLERTA gialla zone A4 PER RISCHIO IDROGEOLOGICO-IDRAULICO RETICOLO MINORE e TEMPORALI FORTI, DALLE ORE 14.00 DEL 29/09/2022 ALLE ORE 23.59 DEL 30/09/2022
L’oscar dei PEZ alla Zona Educativa della Valdera. Sarà consegnato il 20 Maggio a Didacta, il più importante appuntamento fieristico nazionale dedicato all’innovazione scolastica.

L’oscar dei PEZ alla Zona Educativa della Valdera. Sarà consegnato il 20 Maggio a Didacta, il più importante appuntamento fieristico nazionale dedicato all’innovazione scolastica.

Un riconoscimento davvero prestigioso che non può che riempire di orgoglio e confermare che la strada intrapresa nel campo dell’innovazione scolastica è quella giusta.


Il prossimo Venerdì 20 Maggio nell’ambito di Didacta, il più importante appuntamento fieristico nazionale rivolto al mondo dell’istruzione, la Zona Educativa della Valdera sarà infatti premiata dalla Regione Toscana con il “P.E.Z. AWARD 2022” per aver svolto con le scuole secondarie di primo e secondo grado, la migliore esperienza, quale misura del PEZ Scolare, nell’orientamento scolastico e in particolare con il laboratorio “Per una scuola di parità contro gli stereotipi di genere”.


Una gratificazione davvero significativa per le autorità scolastiche e amministrative coinvolte, per il Coordinamento Zonale Educazione e Scuola, per il CRED, per gli insegnanti e gli studenti della Valdera, tanto che rappresentanti di tutte queste entità saranno presenti a Firenze per il momento della premiazione.


Evidente la soddisfazione della Presidente della Conferenza Zonale della Valdera, Arianna Cecchini “un riconoscimento prezioso all’eccellente lavoro di squadra che ha visto istituzioni, dirigenti scolastici, insegnanti e studenti della Valdera coinvolti in un progetto di grande sensibilità su un tema quantomai attuale ed importante. Per eradicare una visione semplicistica e tradizionalista della nostra società basata su stereotipi ormai fuori dal tempo serve un impegno diffuso che deve partire proprio dai banchi di scuola”.